I fornitori

Valore delle forniture

I valori presentati non includono i canoni pagati ai Comuni per la gestione della rete di distribuzione gas e degli impianti fotovoltaici, i canoni di concessioni pagati a Comuni e a terzi, gli acquisti di materie prime (gas ed energia elettrica), le partite di acquisti infragruppo, gli acquisti di titoli di efficienza energetica e le relative commissioni, nonché i compensi previsti per la partecipazione ai Consigli di Amministrazione delle varie Società del Gruppo.
Nel 2022, il valore complessivo delle forniture del Gruppo Estra, ha superato i 300 milioni di euro, attestandosi a 323.107 migliaia di euro. Nel corso del triennio, il valore delle forniture è stato in costante aumento: in particolare, dal 2021 al 2022 si è registrato un aumento del 19,3%, dovuto alle nuove acquisizioni, ai maggiori costi di trasporto delle materie prime e soprattutto all’acquisto di nuovi software e servizi che si sono resi necessari. Tra essi spiccano i servizi e i software per la gestione e l’ottimizzazione di attività in campo energetico che sono stati acquistati da Società estere. Per questo motivo è aumentata in modo significativo la percentuale del valore delle forniture estere che sono passate dallo 0,2 del 2021 al 17,2% del 2022.

È opportuno sottolineare che il 49,9% del valore complessivo delle forniture, comprese quelle estere, si concentra nel Centro Italia. Le forniture italiane ammontano a 267.544 migliaia di euro, in linea con le 270.334 migliaia del 2022; tale valore è stato generato per il 96,3% da Società di persone e di capitali, nonché associazioni, liberi professionisti e studi associati. Quanto al valore delle forniture per Società del Gruppo, Estra Energie, la principale Società di vendita del Gruppo, copre il 60,3% dell’importo totale, seguita da Estra (8,9%), Estra Clima (8,2%) e Centria (7,3%).
Il 60,3% del valore delle forniture italiane del Gruppo si concentra nel Centro Italia (161.297 migliaia di euro). Mentre restano piuttosto stabili i valori delle regioni del Sud e delle Isole, si registra una flessione del Nord a vantaggio dei territori del Centro Italia.

Desideri maggiori approfondimenti?

Scarica ora la versione integrale in formato pdf del Bilancio di Sostenibilità 2022

download pdf